Check Attrezzature - Piani di sicurezza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Check List

In questa sezione e' possibile visionare le liste di controllo inerenti le attrezzature di lavoro.

 

SEZIONE X - ATTREZZATURE DI LAVORO

 

PUNTO DI VERIFICA

RIFERIMENTO

C

NC

NA

ACCESSORI

1.     

Utensili delle macchine adeguati e conformi

Sulle macchine sono montati utensili rispondenti alle caratteristiche richieste per essi nelle istruzioni del fabbricante.

Art. 71 c. 4, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

D.Lgs. 17/2010 All. I p.to 1.7.4

 

 

 

CONFORMITA’ E ADEGUATEZZA

2.     

Adeguatezza attrezzature di lavoro

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano adeguate al lavoro da svolgere.

Art. 71 c. 1, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

3.     

Adeguatezza delle attrezzature nei lavori in quota

Le attrezzature di lavoro nei lavori in quota devono essere di dimensioni confacenti alla natura dei lavori da eseguire, alle sollecitazioni prevedibili e ad una circolazione priva di rischi.

Art. 111, c. 1, lett. b), D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

4.     

Conformità attrezzature di lavoro

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano conformi ai requisiti di cui all’art. 70.

Art. 71, c. 1, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

Artt. 3, c. 1 e 4, D.Lgs. 17/2010

 

 

 

5.     

Dispositivi di emergenza

Le macchine devono essere dotate di uno o più dispositivi di arresto di emergenza, dislocati in posizioni rapidamente accessibili, e chiaramente individuabili che provoca l’arresto del processo pericoloso nel tempo più breve possibile, senza creare rischi supplementari.

D.Lgs. 17/2010 All. 1 p.to 1.2.4.3

 

 

 

6.     

Elementi mobili

Gli elementi mobili di trasmissione e tutti gli altri elementi mobili delle macchine, compresi quelli che partecipano direttamente alla lavorazione (es. lame, punte, dischi, mole etc.), sono dotati di adeguati ripari o dispositivi di protezione.

Art. 70 cc. 1 e 2, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

D.Lgs. 17/2010 All. I p.ti 1.3.8.2.

 

 

 

7.     

Emissione di gas, vapori, liquidi o polveri

Le macchine che comportano rischi per l’emanazione di gas, vapori, liquidi, o polveri pericolosi devono essere dotate di adeguati dispositivi di ritenuta.

Art. 71, c. 3 e p.to 1.8.1, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

D.Lgs. 17/2010 All. I p.to 1.5.13

 

 

 

8.     

Equipaggiamenti elettrici

Gli equipaggiamenti elettrici delle macchine devono essere adeguatamente protetti contro contatti diretti e indiretti e contro sovraccarichi e cortocircuiti.

Art. 71, c. 3 e p.to 6.1 dell'Allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

D.Lgs. 17/2010 All. I p.to 1.5.1

 

 

 

9.     

Organi di comando delle attrezzature di lavoro

Gli organi di comando delle macchine devono essere chiaramente visibili, riconoscibili in modo univoco nella loro funzione, azionabili solo intenzionalmente e funzionalmente sicuri.

Art. 71, c. 3 e p.to 1.1 dell'Allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

P.to 1.2.2 dell'Allegato I, D.Lgs. 17/2010

UNI EN ISO 13849

CEI EN 62061/EC

 

 

 

10.   

Proiezione di oggetti o parti di materiali

Nelle lavorazioni con macchine che producono rischi di proiezione di oggetti, parti o materiali, devono essere adottate adeguate misure di protezione.

Art. 71, cc. 1 e 2, p,to 3, dell'All. V, p.to 1.5 dell'All. VI, D.Lgs. 81/2008

D.Lgs. 17/2010 All. I p.to 1.3.3

 

 

 

11.   

Riavvio dell'attrezzatura al ritorno dell'energia elettrica

L’interruzione e il successivo ripristino della fornitura dell’energia elettrica non devono comportare il riavviamento automatico della macchina.

Art. 70 cc. 1 e 2 e p,to 2.2 dell'Allegato V, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

P.to 1.2.3 dell'Allegato I, D.Lgs. 17/2010

UNI EN 1037

 

 

 

CONTROLLI E VERIFICHE

12.   

Controlli delle attrezzature di lavoro

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano sottoposte, secondo le indicazioni fornita dai fabbricanti o, in assenza di queste, dalle pertinenti norme tecniche o dalle buone prassi o da linee guida, ai controlli di prima o successiva installazione, della messa in esercizio nonché agli eventuali controlli periodici e straordinari a cura di persone competenti.

Art. 71, c. 8 e art. 95, c. lett. d), D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

13.   

Verifiche delle attrezzature di lavoro di cui all'allegato VII

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano, limitatamente alle attrezzature di lavoro riportate nell’allegato VII, sottoposte alle verifiche periodiche, con la frequenza indicata nel medesimo allegato, a cura dell’INAIL e della ASL.

Art. 71, c. 11 e All. VII, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO

14.   

Abilitazione (patentino)

L’uso delle piattaforme di lavoro elevabili, gru a torre, gru mobile, gru per autocarro, carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (carrelli semoventi a braccio telescopico, carrelli industriali semoventi, carrelli/sollevatori/elevatori telescopici rotativi), trattori agricoli e forestali, macchine di movimento di terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli), pompa per calcestruzzo richiedono l’abilitazione rilasciata secondo l’Accordo Stato e Regioni/Provincie autonome del 22 febbraio 2012.

Art. 71, c. 7 e 73, c. 5, d.lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

15.   

Formazione degli addetti

I lavoratori incaricati di usare le attrezzature di lavoro devono aver ricevuto una formazione adeguata.

Art. 37, comma 1 e 73, comma 1, D.Lgs. 81/08 e s. m. e i.

 

 

 

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

16.   

Installazione conforme

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano installate ed utilizzate in conformità alle istruzioni d'uso.

Art. 71, c. 4, lettera a.1) e p.to 1.1 dell'Allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

P.to 1.7.4 dell'Allegato I, D.P.R. 17/2010

 

 

 

17.   

Manutenzione delle attrezzature di lavoro

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano oggetto di idonea manutenzione.

Art. 71, c. 4, lettera a.2, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

18.   

Pulire, oliare, ingrassare a mano, riparare e registrare gli organi in movimento

È vietato pulire, oliare, ingrassare a mano, riparare e registrare gli organi e gli elementi delle macchine durante il loro movimento.

Art. 71, c. 3 e p.ti 1.6.1 e 1.6.2 dell'Allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

D.Lgs. 17/2010 All. I p.to 1.6

UNI 7544-8

 

 

 

MODALITA’ D’USO

19.   

Ancoraggio recipienti di gas compressi o disciolti

I recipienti dei gas compressi o disciolti, ad uso di impianti fissi di saldatura, devono essere efficacemente ancorati, al fine di evitarne la caduta accidentale.

Art. 71, comma 3 e p.to 8.3 dell’allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

20.   

Misure tecniche ed organizzative

Il datore di lavoro, al fine di ridurre i rischi connessi all’uso di attrezzature di lavoro, adotta adeguate misure tecniche ed organizzative.

Art. 71, c. 3, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

21.   

Motori pericolosi segregati

I motori pericolosi per chi li avvicina a causa delle loro caratteristiche di costruzione, devono essere installati in appositi locali o recintati o comunque protetti.

Art. 71, c. 3 e p.to 1.6.3, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

UNI 7544-11

 

 

 

22.   

Trasporto di apparecchi mobili di saldatura al cannello

Il trasporto nell'interno del cantiere degli apparecchi mobili di saldatura al cannello deve essere effettuato mediante mezzi atti ad assicurare la stabilità dei recipienti dei gas compressi o disciolti e ad evitare urti pericolosi.

Art. 71, c. 3 e p.to 8.2 dell’allegato VI, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

23.   

Uso conforme

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano utilizzate conformemente alle disposizioni legislative di recepimento delle direttive comunitarie.

Art. 71, c. 1, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

24.   

Uso riservato a lavoratori specificatamente incaricati

Qualora le attrezzature richiedano per il loro impiego conoscenze o responsabilità particolari in relazione ai loro rischi specifici, devono essere prese le misure necessarie affinché il loro uso sia riservato ai lavoratori allo scopo incaricati che abbiano ricevuto una informazione, formazione ed addestramento adeguati.

Art. 71, c. 7, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

25.   

Uso secondo condizioni

Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro siano utilizzate per operazioni e secondo condizioni per le quali sono adatte mediante l’adozione di adeguate misure tecniche ed organizzative tra le quali quelle previste nell’allegato VI.

Art. 71, c. 3, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

NOLO O CONCESSIONE IN USO

26.   

Nolo o concessione in uso

Chiunque venda, noleggi o conceda in uso o locazione finanziaria macchine, apparecchi o utensili costruiti o messi in servizio al di fuori della disciplina di cui all’art. 70 comma 1, deve attestare, sotto la propria responsabilità, che le stesse siano conformi, al momento della consegna a chi acquisti, riceva in uso, noleggio o locazione finanziaria, ai requisiti di sicurezza di cui all'allegato V.

Art. 72, c, 1, D.Lgs. 81/2008 e s. m. e i.

 

 

 

 

 
Torna ai contenuti | Torna al menu