Piani di Sicurezza


Vai ai contenuti

Menu principale:


PIMUS

PIMUS

In questa sezione e' possibile ottenere varie informazioni inerenti la redazione del Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio (PIMUS), in caso di lavori in quota, ai sensi dell'articolo 134 e dell'allegato XXII del D.Leg.vo 81/2008.

per informazioni spedire email a:
info@pianidisicurezza.it

Contenuti PIMUS

I contenuti del Piano di montaggio, uso e smontaggio dei ponteggi (Pi.M.U.S.) nel rispetto del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, comprendono:

1.    I dati identificativi del luogo di lavoro.

2.    I dati di Identificazione del datore di lavoro che provvederà alle operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio.

3.    L’identificazione della squadra di lavoratori, compreso il preposto, addetti alle operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio.

4.    L’identificazione del ponteggio.

5.    Il disegno esecutivo del ponteggio.

6.    Il progetto del ponteggio quando previsto.

7.    Le indicazioni generali per le operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio (“piano di applicazione generalizzata”) comprendente:

7.1.    planimetria delle zone destinate allo stoccaggio e al montaggio del ponteggio, evidenziando, inoltre: delimitazione, viabilità, segnaletica, ecc.;

7.2.    modalità di verifica e controllo del piano di appoggio del ponteggio (portata della superficie, omogeneità, ripartizione del carico, elementi di appoggio, ecc.);

7.3.    modalità di tracciamento del ponteggio, impostazione della prima campata, controllo della verticalità, livello/bolla del primo impalcato, distanza tra ponteggio (filo impalcato di servizio) e opera servita, ecc.;

7.4.    descrizione dei DPI utilizzati nelle operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio e loro modalità di uso, con esplicito riferimento all’eventuale sistema di arresto caduta utilizzato ed ai relativi punti di ancoraggio;

7.5.    descrizione delle attrezzature adoperate nelle operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio e loro modalità di installazione ed uso;

7.6.    misure di sicurezza da adottare in presenza, nelle vicinanze del ponteggio, di linee elettriche aeree nude in tensione;

7.7.    tipo e modalità di realizzazione degli ancoraggi;

7.8.    misure di sicurezza da adottare in caso di cambiamento delle condizioni meteorologiche (neve, vento, ghiaccio, pioggia) pregiudizievoli alla sicurezza del ponteggio e dei lavoratori;

7.9.    misure di sicurezza da adottare contro la caduta di materiali e oggetti.

8.    L’illustrazione delle modalità di montaggio, trasformazione e smontaggio, riportando le necessarie sequenze “passo dopo passo”, nonché descrizione delle regole puntuali/specifiche da applicare durante le suddette operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio (“istruzioni e progetti particolareggiati”), con l’ausilio di elaborati esplicativi contenenti le corrette istruzioni, privilegiando gli elaborati grafici costituiti da schemi, disegni e foto.

9.    La descrizione delle regole da applicare durante l’uso del ponteggio.

10.  Indicazioni delle verifiche da effettuare sul ponteggio prima del montaggio e durante l’uso (Allegato XIX, D.Lgs. n. 81/2008).

Esempio di montaggio di un ponteggio tubi e giunti, con uso di DPI anti caduta, relativamente al montaggio degli impalcati tipo con linea di ancoraggio


FASE 1

Gli addetti al montaggio indossano un'imbracatura anticaduta (UNI EN 361). Operando dal basso montano, in corrispondenza dei piani di ponteggio già montati e protetti contro la caduta dall'alto, una linea di ancoraggio (interna o esterna, in relazione al tirante d'aria disponibile) di tipo flessibile orizzontale classe C (UNI EN 795).

FASE 2
Un addetto aggancia un cordino ad assorbimento (UNI EN 355) all'attacco dorsale della propria imbracatura anticaduta.

FASE 3

L'addetto, dopo aver agganciato un cordino ad assorbimento (UNI EN 355) all'attacco dorsale della propria imbracatura anticaduta, sale attraverso la scala interna del ponteggio sino alla quota minima che consente l'ancoraggio dell'altra estremità del cordino alla linea di ancoraggio.

FASE 4

Successivamente continuano la salita verso l'alto ed accedono al piano di ponteggio sprovvisto di parapetto. A questo punto può effettuare il montaggio degli elementi di ponteggio secondo le schema prefissato.
Nel corso del montaggio si deve costantemente verificare la distanza tra ponteggio ed opera in modo da assicurare quanto previsto nello schema allegato.

Home Page | Normativa | Testo Unico | Download | Blocchi CAD | Linee Guida | Modulistica | Immagini | Sicurezza | Segnaletica | Rischi specifici | POS e PSC | PIMUS | Ponteggi | Schede | Contatti | Siti Amici | Mappa del sito


Oggi è | info@pianidisicurezza.it

Torna ai contenuti | Torna al menu